Calzini e ventilatore

La segretaria mi ha dato dei fogli con le materie e le date in cui si svolgeranno i corsi, questo fine settimana me li studio un po’. Lunedì invece tornerò per parlare con un professore che dovrebbe sapermi dare tutte le informazioni e che parla inglese: fantastico!

Ad aspettare sulla porta della segreteria c’erano cinque polacchi che sono arrivati ieri. Qui ad Istanbul la metà degli studenti Erasmus vengono da Germania e Polonia.

Anche questi polacchi non sono sembrati molto simpatici.

La giapponese è andata via, aveva un’aria molto malinconica, anche se rideva sempre. I giapponesi hanno secondo me tutti l’aria malinconica. Magari li vedo così per via del taglio dei loro occhi.

Stamattina, prima di uscire, stavo per mettermi i calzini. Li ho presi puliti, ma venendomi il dubbio che fossero quelli sporchi, me li sono avvicinati al naso per odorarli. La giapponese è scoppiata a ridere (come stava per succedere a me quando ho visto la coreana asciugarsi i capelli con il ventilatore).

Prima di salutarci definitivamente le ho dato la mia mail e lei mi ha risposto con un: “Arigato!”

Ora ci sono due coreani con me, fratello e sorella. Dopo che gli ho detto di essere italiana mi hanno chiesto se è vero che Napoli è un posto pericoloso. Da amante di questa città mi è dispiaciuto molto che abbia questa fama anche in Corea.

dscn7556_1200

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...