Festival del Pesce

Ieri è stata una bellissima giornata. Avevamo lezione tutta la mattina, ma nessuna il pomeriggio. Uscita dall’Università sono andata con una svedese, uno svedese e una nostra compagna di corso turca a Taksim.

La nostra nuova amica ci ha portato prima in un locale che si trova in un giardino di limoni dove abbiamo preso qualcosa da bere, poi siamo andati in un bel ristorante dove abbiamo mangiato un sacco di cose tipiche molto buone. Entrambi i locali erano molto nascosti e per entrare abbiamo dovuto salire delle strette scalinate anonime tutte e due le volte: se non fosse stato per lei, nemmeno avremmo potuto conoscere la loro esistenza.

Finito di mangiare ci ha raggiunto un altro ragazzo turco e siamo andati in un altro posto a bere tè e mangiare un dolce. Verso le cinque gli svedesi sono andati via, mentre un altro turco e un’altra turca ci hanno raggiunto e io son rimasta lì con loro.

Dopo siamo andati in un altro locale a fumare narghilè (fumano come dei turchi) e mi hanno detto che lì si trova il miglior narghilè di tutta Istanbul. Ci hanno raggiunto poi altri due turchi.

La giornata è stata molto piacevole e son stata molto bene. Nonostante non capissi una parola di quello che si dicevano, mi hanno coinvolta il più possibile nelle conversazioni. Anche loro, come gli italiani, sono molto espressivi e riescono a comunicare molto anche con il linguaggio del corpo. Ovviamente però, quando parlavano direttamente a me, lo facevano in inglese.

Ora che comincio a conoscere di più il posto e le persone, noto tantissime similitudini tra turchi e italiani e stanno cadendo molti pregiudizi che avevo. Moltissime ragazze, soprattutto le studentesse, sono indipendenti e non hanno nessun “atteggiamento di sottomissione” nei confronti degli uomini (anzi, tutt’altro). Si vestono esattamente come noi, con gonne, pantaloni, magliette o canottiere anche attillate, senza nessun problema. Tante donne indossano il velo, ma tantissime no.

La maggior parte della popolazione è mussulmana, ma non sono tutti fanatici religiosi (come in Italia ci sono tanti cattolici, ma non tutti sono estremisti religiosi). Certo, l’influenza della religione sulla società è presente (come lo è da noi), ma Istanbul è una città cosmopolita e molto accogliente. E’ una città moderna ed è un posto dove mi sento completamente a mio agio. Ovviamente ci sono quartieri più sicuri e altri meno, ma questo è un problema che hanno tutte le grandi città del mondo. C’è anche molta povertà, ma un turista è difficile che riesca a vederla.

Quando si sono fatte le sette e mezzo, sono tornata in ostello dove ho incontrato il tedesco, lo scozzese e la macedone: siamo andati a cenare insieme. Dopo ci siamo fermati fino a mezzanotte a chiacchierare sulla terrazza dell’ostello che si trova sul tetto.

Ho scoperto che lo scozzese è arrivato ad Istanbul in bici (non avevo ancora realizzato questa cosa). Studia fisica ed ha passato gli ultimi due mesi della sua vita a pedalare dalla Scozia, giù, fino ad Istanbul e stamattina è tornato a casa con l’aereo. Ha detto che lo aspetta una grande festa organizzata dalla famiglia e dagli amici al suo ritorno. Ha aggiunto che una volta finiti gli studi, vorrebbe girare il mondo in bici.

dscn7667_1200
Vista dalla terrazza del Sinbad Hostel – Sultanahmet, Istanbul

Oggi invece sono andata a pranzare con Peter a Kumkapı, una zona qua vicino, perché il proprietario dell’ostello ci ha detto che c’era il Festival del Pesce. Abbiamo mangiato un bel panino con pesce alla brace offerto dagli organizzatori.

Oggi pomeriggio navigherò per la rete per scovare qualche annuncio di stanze in affitto.

dscn7798_1200
Festival del Pesce
dscn7803_1200
La lunga fila che abbiamo affrontato per ottenere il nostro panino con il pesce
dscn7809_1200
Peter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...