Come fare una carbonara senza pancetta?

Oggi sono stata all’Università solo al mattino. Dopo sono andata a Beyazıt a ritirare un documento all’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Università di Istanbul. All’ingresso c’era appesa un’enorme bandiera turca che copriva quasi per intero l’entrata. Gli altri giorni non c’era: credo che oggi sia un giorno speciale in Turchia, ma non saprei dire di cosa si tratti. Gli svedesi mi hanno detto di aver visto bambini e soldati marciare.

Qui i libri di medicina costano molto meno che in Italia. L’atlante di Netter, uguale identico a quello che ho comprato io un paio di anni fa a Pisa e pagato all’epoca 120 € (credo che ora sia anche aumentato), costa 75 YTL (cioè poco più di 38 €). L’unica differenza è che quello venduto qui non ha la copertina rigida (per uno sconto di 82 € credo che molti farebbero a meno della copertina rigida). Sul retro di questo volume è stampata grossa come una casa la frase: “Vietata la vendita in Europa, USA e Canada”.

Comincia a fare freschetto, anche se si sta ancora abbastanza bene. Il clima è migliore di quello che mi aspettassi. Avevo letto che è un posto molto umido, ma sinceramente per il fattore umidità Pisa vince.

Sono tornata al supermercato e ho notato che ci sono molti prodotti, per esempio l’olio extravergine di oliva e la passata non mancano. C’è anche una buona scelta di pasta, oltre agli spaghetti, ho visto farfalle e fusilli. Vendono poi delle latte di passata di peperoni (se così si può chiamare). Non riesco però a trovare un taglio di carne che abbia l’aspetto di una bistecca, forse devo cercare meglio. Anche il pollo, per esempio, lo vendono intero o vendono le cosce e le alette, le fettine di petto invece non le hanno (almeno nel supermercato vicino casa mia). Riso, farina e zucchero vengono venduti in pacchi da 5 kg. C’è un reparto pieno di bustine di preparati Knorr per fare zuppe dai gusti più disparati. Il parmigiano non è facile da reperire, però son sicura di poterlo trovare in qualche negozio di prodotti particolari, dato che comunque è un formaggio che conoscono.

Trovo molto interessante vedere come cambia l’aspetto di un supermercato quando si va in un paese diverso, magari proverò ad assaggiare cose nuove.

Volevo fare la carbonara agli svedesi perché mi hanno detto di averla mangiata, me l’hanno descritta e ho capito che hanno mangiato tutt’altro. Uova e pasta se ne trovano in quantità industriali, le uova le vendono in ceste. Il problema è che la pancetta, essendo maiale, non si trova da nessuna parte.

dscn8051_1200
Barche attraccate alla scogliera di Sultanahmet, Istanbul
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...