Lezioni di turco

Ieri c’era un tempaccio e sono rimasta in casa a studiare. Ero da sola perché essendoci i genitori della svedese, stanno fuori anche tutta la giornata per visitare la città.

Anche stamattina sono rimasta in casa, ma dato che poi è uscito il sole, verso mezzogiorno, sono uscita e sono andata a Sultanahmet al mio ostello, per vedere chi ci fosse e fare due chiacchiere. Oltre a Peter ho incontrato Stojka, credevo fosse già tornata in Macedonia. Poi ovviamente c’era Burçin, la ragazza che lavora alla reception.

Per pranzo sono andata al mio localino preferito con l’inglese e la macedone e ho preso una bella frittata con la “salsiccia”.

Tornati in ostello ho fatto un po’ di lezione di turco con Burçin. Mi ha detto di andare quando voglio, tanto lei è sempre lì e spesso alla reception non c’è niente da fare, se non la guardia, così può insegnarmi parole nuove.

Quello che ho imparato oggi: Senin adın ne? = Come ti chiami? ; Benim adım Francesca = Mi chiamo Francesca; Nasılsın? = Come stai? ; Iyiyim, teşekkur ederim = Bene, grazie.

dscn8175_1200
Uno dei proprietari del mio ristorantino di fiducia mentre cucina il kebab nel tipico forno
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...